Al fianco di tutte le famiglie

Come preparare per i propri figli il rientro a scuola in sicurezza

 

CHECK -LIST

INDICAZIONI DI SICUREZZA

  • Controlla tuo figlio ogni mattina per evidenziare segni di malessere. Se ha una temperatura superiore a 37,5 gradi non può andare a scuola.
    La Scuola dispone di termometri a infrarossi; in   qualsiasi momento il  personale potrà farne uso per verificare situazioni dubbie.
  • Assicurati che non abbia mal di gola o altri segni di malattia, come tosse, diarrea, mal di testa, vomito o dolori muscolari. Se non è in buona salute non può andare a scuola.
  • Qualora un alunno si senta male a scuola, rivelando i sintomi già elencati verrà immediatamente isolato, secondo le indicazioni del Rapporto Covid-19 dell’I.S.S. n^58/2020. La famiglia sarà immediatamente avvisata ed è tenuta al prelievo del minore nel più breve tempo possibile.
  • Controlla che la scuola abbia i tuoi recapiti aggiornati e indica chi si deve contattare in caso di emergenza (genitore/ tutore o delegato).
  • Se ha avuto contatto con un caso COVID−19, non può andare a scuola. Segui con scrupolo le indicazioni della Sanità sulla quarantena.
  • A scuola (ad esclusione dell’infanzia) devono essere sempre usate mascherine chirurgiche.
  • Responsabilizza tuo figlio sull’importanza del rispetto delle norme di igiene, delle corrette tecniche di lavaggio delle mani, della necessità di indossare la mascherina in modo adeguato e di mantenere la distanza di sicurezza.
    Potrebbe essere utile portarsi, in un apposito contenitore, un gel igienizzante personale e una mascherina monouso in più.
    Spiega a tuo figlio che a scuola potrebbe incontrare dei compagni che non possono mettere la mascherina; di conseguenza lui deve mantenere la distanza di sicurezza, tenere la mascherina e seguire le indicazioni degli insegnanti.
  • Procura a tuo figlio una bottiglietta di acqua o borraccia identificabile con nome e cognome.
  • Per quanto riguarda il materiale segui le indicazioni che verranno via via fornite sia sul registro elettronico sia attraverso il sito in base agli sviluppi della situazione.
  • È assolutamente vietato scambiare oggetti con i compagni (bevande, cibo, materiale didattico, strumenti musicali ecc.).
  • È assolutamente vietato lasciare materiale a scuola sotto il banco (es. libri, cartelline ecc.).
  • Pianifica e organizza il trasporto di tuo figlio per e dalla scuola: se tuo figlio utilizza un mezzo pubblico preparalo ad indossare sempre la mascherina e a non toccarsi il viso con le mani senza averle prima disinfettate. Se è piccolo, spiegagli che non può mettersi le mani in bocca. Accertati che abbia compreso l’importanza di rispettare le regole da seguire a bordo (posti a sedere, posti in piedi, distanziamenti).
    Se va in auto con altri compagni, accompagnato dai genitori di uno di questi, spiegagli che deve sempre seguire le regole: mascherina, distanziamento, igienizzazione delle mani.
  • Dopo aver accompagnato o ripreso i figli, i genitori non devono trattenersi nei pressi degli edifici scolastici (marciapiedi, parcheggi, piazzali).
  • Fornisci a tuo figlio un contenitore (ad es. un sacchetto richiudibile etichettato) da portare a scuola per riporre la mascherina quando mangia; assicurati che sappia che non deve appoggiare la mascherina su qualsiasi superficie, né sporcarla.
  • Se hai un bambino piccolo, preparalo al fatto che la scuola avrà un aspetto diverso (ad es. banchi distanti tra loro, insegnanti che mantengono le distanze fisiche ).
  • Fai attenzione a cambiamenti nel comportamento come eccessivo pianto o irritazione, nervosismo, preoccupazione o tristezza, mutate abitudini alimentari o del sonno, difficoltà di concentrazione, che possano essere segni di stress e ansia; fai comunque   attenzione a non essere tu a trasmettere stress e ansia o preoccupazioni oltre misura.

 

SUGGERIMENTI AGGIUNTIVI PER LE FAMIGLIE DI ALUNNI CON DISABILITÀ  O FRAGILITÀ (protocollo somministrazione farmaci – altre patologie)

Problemi di salute in relazione al contagio

  • Accertati con il neuropsichiatra e con i medici curanti se le condizioni di tuo figlio (ad esempio per facilità al contagio, per problemi con gli eventuali farmaci, per problemi comportamentali…) presentano particolari complessità rispetto al rischio da COVID−19, tali da rendere necessarie soluzioni specifiche per lui. Se necessario, chiedi un accomodamento ragionevole.
  • Se tuo figlio presenta particolari complessità in caso dovesse essere soccorso a scuola, fai predisporre dai suoi curanti delle indicazioni che dovranno essere comunicate alla scuola in modo che ciascuno sappia come deve intervenire, evitando conseguenze ancora più gravi.
    In caso di modifiche dei protocolli di somministrazione farmaci è necessario rivedere la situazione con le autorità competenti.

Comportamenti igienici

  • Fornisci sempre a tuo figlio nello zaino scorte di fazzoletti di carta e insegnagli che come le mascherine vanno gettati a parte rispetto agli altri rifiuti (perché potenzialmente veicoli del virus).
  • Insegna a tuo figlio a non bere mai dai rubinetti e a non toccarsi il viso con le mani senza essersele prima igienizzate.

Uso dei dispositivi di protezione individuali

  • Gli alunni certificati ai sensi della Legge 104 sono esentati dall’uso delle mascherine, ma questo è un criterio generale di cui è bene le famiglie valutino con attenzione se avvalersi. Infatti, se è possibile insegnare a tuo figlio l’uso della mascherina, anche con l’aiuto dei docenti, è bene che ciò avvenga, in primo luogo per la sua sicurezza.
  • Se tuo figlio non può utilizzare né mascherine né visiera trasparente, preparalo al fatto che le useranno le persone intorno a lui: docenti ed educatori. Il personale della scuola deve essere protetto dal contagio come ogni lavoratore.
  • Presta attenzione alle segnalazioni a pavimento (ad esempio per assicurare il distanziamento, separare i flussi nei corridoi, indicare punti di raccolta …).

Facciamo tutti la nostra parte…

Con responsabilità, collaborazione e serenità.