Progetto Eco Schools

CHE COSA È PROGETTO ECO SCHOOLS – THE KINDER SEA?

E’ un progetto di educazione ambientale, promosso dalla FEE – FOUNDATION FOR ENVIRONMENTAL EDUCATION a cui ha aderito la nostra scuola I.C. Albenga 1 sez. Secondaria di Primo Grado.
Il progetto si è sviluppato in concertazione con l’Assessorato Ambiente del Comune di Albenga e con l’aiuto dell’associazione InfoRmare in collaborazione con Reef Check Italia, una onlus  scientifica universitaria non lucrativa dedicata alla protezione e al recupero delle scogliere del Mediterraneo e di tutte le aree coralline, che oltre al coinvolgimento di subacquei volontari per la raccolta di dati in mare, la Onlus Reef Check Italia ha ideato il progetto MAC-E, che prevede il monitoraggio degli ambienti costieri emersi come spiagge o pozze di scogliera, grazie al coinvolgimento di docenti e studenti delle scuole medie.

LA FINALITÀ DEL PROGETTO?

OBIETTIVO GENERALE:
Far comprendere alle nuove generazioni come il mare influenza la nostra esistenza e come noi influenziamo l’esistenza del mare.

OBIETTIVO SPECIFICO:
Creare un presidio ambientale scolastico utile per:La disseminazione d’informazioni e buone pratiche a difesa della bio-diversità marina della costa ingauna.
Creare un sistema operativo di continuità didattica nel tempo, dove i giovani siano i protagonisti della trasmissione del sapere, per dare continuità nel tempo al monitoraggio di una spiaggia della costa ingauna.

In particolare il progetto prevede di esplorare la spiaggia per studiare gli organismi presenti ma anche per valutare e analizzare tutti quegli elementi estranei, legati ai problemi dell’inquinamento antropico ed elaborare possibili soluzioni, anche dal punto di vista comportamentale e personale.
Quindi attivare comportamenti responsabili per rispettare l’ambiente marino perché le nostre azioni si ripercuotono sulla salute dell’ambiente e in particolare del mare.

COME?
Seguendo il METODO ECO SCHOOLS, dove viene attivato in sequenza:

L’ECO -COMITATO
L’INDAGINE AMBIENTALE
IL PIANO D’AZIONE
L’INTEGRAZIONE CURRICOLARE
LA VALUTAZIONE E IL MONITORAGGIO
L’INFORMAZIONE E IL COINVOLGIMENTO
L’ECO – CODICE

IN CHE COSA CONSISTE?
Il progetto consiste nell’attuare un presidio ecologico scolastico con il compito di adottare un tratto di spiaggia e monitorarlo nel tempo, cioè effettuare dei rilievi, raccogliere dati e catalogarli e analizzare il loro cambiamento nel corso del tempo.

Oltre 160 alunni della scuola media, hanno effettuato rilievi sulla spiaggia di fronte alla piscina di Albenga, la stessa monitorata l’anno passato, utilizzando un metodo standardizzato, descritto durante i vari incontri teorici tenuti dallo staff dell’Asd informare.
Il progetto richiede infatti che siano raccolti dati come lunghezza e larghezza della spiaggia tramite una bindella, orientamento e coordinate geografiche tramite bussola e gps e biodiversità della spiaggia attraverso l’analisi della presenza/assenza di organismi ma anche di fattori inquinanti come plastiche, vetri, sigarette, etc. utilizzando un semplice quadrato di 50 centimetri di lato, costruito di ragazzi stessi.
I dati raccolti sono stati poi inseriti in un data base internazionale (www.reefcheckitalia.it) che in collaborazione con le università di Genova, Bologna e Ancona saranno messi a disposizione dei ricercatori di tutto il mondo sia per avere un quadro della situazione attuale dello stato di salute del nostro mare, sia per ideare piani di tutela e di gestione di habitat così importanti ma così poco conosciuti e tutelati come le spiagge.

QUANDO È INIZIATO IL PROGETTO:
A Novembre dell’anno scolastico 2016/17 e proseguito in questo anno scolastico a partire dal mese di Novembre 2017

PERCHÉ LA SPIAGGIA?
La spiaggia è probabilmente uno degli habitat naturali più frequentati, eppure la maggior parte dei suoi fruitori ignora l’importanza di tale ambiente. La spiaggia, essendo una zona di transizione, costituisce un nodo di scambio trofico tra il mare e la terra.

Infatti, i materiali organici di origine marina che vengono spiaggiati sul litorale costituiscono una delle fonti primarie di risorse trofiche dell’intero ecosistema. La conservazione dell’integrità delle spiagge è importante perché esse svolgono funzioni di accumulo e rielaborazione di sedimenti, dissipazione delle onde, abbattimento dei livelli di sostanza organica e d’inquinamento, filtrazione e purificazione dell’acqua, mineralizzazione e riciclo dei nutrienti e mantenimento della biodiversità; fungono, inoltre, da aree nursery per numerose specie e da aree di deposizione per uccelli e tartarughe.

Le spiagge sono una sorta di registratore, in grado di raccogliere e archiviare molte informazioni sulla geologia ed ecologia dell’area dove si sono formate, ma possono essere soggette a forte degrado, potendo subire aggressioni di natura antropica sia dal mare che da terra.

“Infine”, racconta la  vice preside della scuola Mara Grossi, “quest’anno gli studenti delle classi seconde, che l’anno scorso avevano già partecipato al progetto, hanno fatto da tutor agli alunni di prima; l’esperimento è riuscito molto bene e l’anno prossimo lo riproporremo senz’altro perché riteniamo che sia stato molto importante dare ai nostri studenti delle responsabilità, sia quelle scientifiche di raccogliere i dati in modo puntuale e preciso, sia quelle di trasmettere ai compagni le proprie conoscenze ed esperienze. Solo responsabilizzando i giovani e noi stessi”.

COLLABORAZIONI E PATROCINI

  • COMUNE DI ALBENGA
  • FEE – FOUNDATION FOR ENVIRONMENTAL EDUCATION
  • INFORMARE – REEF CHECK MEDITERRANEAN SEA
  • ASSOCIAZIONE BAGNI MARINI ALBENGA
  • PERSONALE ATA
  • GENITORI
  • ASSOCIAZIONI CHE COLLABORANO CON LA SCUOLA
  • ENTI
  • AZIENDE LOCALI
  • RADIO ONDA LIGURE

DISSEMINAZIONE

Per promuovere la sensibilità pubblica per la difesa dell’ambiente marino i ragazzi hanno:

– scritto un  ECO – CODICE che si intitola:

“NON BUTTARMI AMARE. NON ABBANDONARMI AI TUOI RIFIUTI”

IL MARE È UN BENE PER TUTTI DA RISPETTARE E NON DA DISTRUGGERE
FAI BENE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
NON BUTTARE NESSUN OLIO NELLO SCARICO DEL LAVANDINO.
NON ABBANDONARE I RIFIUTI SULLA SPIAGGIA
DOPO AVER FUMATO PENSA A QUELLO CHE FAI – NON LASCIARE IL MOZZICONE SULLA SPIAGGIA
NON RACCOGLIERE FLORA E FAUNA MARINA
NON METTERE GLI ANIMALI IN UN SECCHIELLO
NON UCCIDERE GLI ANIMALI PER DIVERTIMENTO
NON PRELEVARE GLI ANIMALI DAL MARE PER DIVERTIMENTO
RISPETTA LE REGOLE DELLA PESCA

– Preparato disegni che sono esposti nella eco-bacheca della scuola
– Creato un logo con i materiali di recuperati sulla spiaggia
– Preparato una locandina n. 1000, che verrà distribuita dai ragazzi, e una parte plastificata per essere esposta sulle spiagge
– Partecipato ad una trasmissione radiofonica di Radio Onda Ligure 101

BANDIERA VERDE ALLA NOSTRA SCUOLA!

Il nostro Istituto comprensivo è felice di comunicare che la SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO “MAMELI – ALIGHIERI” dell’ISTITUTO COMPRENSIVO ALBENGA 1 ha ottenuto dalla  FEE LIGURIA (FEE Foundation for Environmental Education) la certificazione ambientale Eco-Schools per l’anno scolastico 2017/2018 ottenendo, altresì, la BANDIERA VERDE.

E’ un risultato importante per la Scuola e per il Comune che ha voluto investire sulle nuove generazioni per favorire uno sviluppo sempre più sostenibile del proprio territorio.

Martedì 5 Giugno presso l’Oratorio San Carlo è avvenuta la consegna della bandiera, alla presenza di una nutrita delegazione dell’amministrazione comunale e di circa 160 studenti delle classi prime e seconde medie che hanno preso parte al progetto di educazione ambientale “Eco Schools – The Kinder Sea”.

Leggi l’articolo su IVG

Lettera COMUNE DI ALBENGA – SCUOLE